Giochi da casino come Vincere

Giochi da tavolo nei casino: blackjack, roulette, caribbean stud poker, sic bo. Chip gratis per vincere al casino

Partite, partite singole, partite gratuite, scommesse Comp

Strumenti di marketing per i giochi da tavolo del casinò?

Giochi da Casino“Molto” tempo fa un manager di casinò brillante o inventivo, o persona di marketing, ha ipotizzato che se un potenziale cliente avesse ricevuto delle fiches gratuite con cui giocare, avrebbe potuto metterle su un tavolo da gioco per iniziare una prova del prodotto. Quella stessa persona probabilmente ha anche pensato che se fossero state fornite solo fiches, il potenziale cliente avrebbe avuto la possibilità di portarle direttamente alla cassa del casinò e uscire con i soldi, senza mai avvicinarsi a un tavolo da gioco. I casinò hanno quindi deciso di condizionare l'offerta per assicurarsi che anche il potenziale cliente si mettesse la mano in tasca, e così nacquero i “match play”.

Un “match play” è buoni o token che hanno valore su un tavolo da gioco quando sono abbinati con una quantità equivalente o maggiore di chip di gioco e piazzati come una scommessa. Quindi, se ti do $ 10 in “match play” devi estrarre $ 10 dalla tua tasca per ottenere valore, e quindi, solo se vinci effettivamente. Non male come ricompensa per un giocatore esistente, ma forse un metodo discutibile per iniziare un nuovo giocatore. Alcuni casinò hanno quindi condizionato ulteriormente l'offerta rimuovendo il “match play” dopo il round di gioco, in modo che non possa essere utilizzato più e più volte. In effetti diventa un “gioco singolo / match play”. Per limitare ulteriormente l'uso, il casinò potrebbe consentire l'utilizzo di tali buoni o token solo su determinati giochi o determinate scommesse. Solo Blackjack. Anche solo le scommesse in denaro. Ormai l'obiettivo iniziale è stato probabilmente distorto oltre ogni riconoscimento e non abbiamo alcuna speranza di convincere il novizio o il potenziale cliente a riconoscere il valore nell'offerta e utilizzare il prompt. Quando avessero letto la stampa fine, probabilmente avrebbero usato “la cosa” solo se avessero scommesso comunque, o se fossero persone che volessero sfruttare il valore intrinseco.

Vi sono ragioni per imporre tutte queste condizioni. Innanzitutto, si assicura che il potenziale cliente non ottenga solo denaro gratuito, ma debba invece provare un prodotto. In secondo luogo, assicura che la persona debba avere una certa propensione a mettere a rischio i propri soldi. In terzo luogo, riduce il costo dell'offerta per l'azienda dal valore nominale del voucher o del token a qualcosa di inferiore a tale valore. Pertanto, il valore apparente offerto può apparire più per il cliente che il costo effettivo per l'azienda.

Allora, qual è l'equilibrio tra questi obiettivi aziendali e complicare eccessivamente un'offerta a un cliente? Consideriamo uno scenario in cui un potenziale giocatore riceve $ 1000 in fiammiferi “match play” per giocare a una partita di Baccarat.

Valore nominale dei voucher Match Play$ 1.000
Partita giocataBaccarat
Anche solo soldi
Con scambio (Y o N)
Imposte valutate al momento del rilascio (Y o N)
Match play (Y o N)
Costo percentuale49,029%
Costo in dollari per il casinò$ 490,29

“Y” o “N” significa Sì o No.

“Con lo scambio” significa che il voucher / gettone viene rimosso, vinci o perdi.

“Match play” significa che la scommessa deve essere abbinata a una scommessa in contanti uguale o maggiore.

Quindi sembrerebbe che fosse stata presa la decisione che valeva la pena dare a questo particolare cliente qualcosa che avrebbe un costo teorico per il casinò di $ 490,29.

Alcune condizioni possono essere rimosse senza aumentare notevolmente il costo teorico? Rimuoviamo il componente “match play” e trasformiamo questo in “single play”.

Valore nominale dei voucher Match Play$ 1.000
Partita giocataBaccarat
Anche solo soldi
Con scambio (Y o N)
Imposte valutate al momento del rilascio (Y o N)
Match play (Y o N)No
Costo percentuale51,374%
Costo in dollari per il casinò$ 513,74

Come si può vedere, l'elemento “matching” non modifica significativamente il costo teorico per l'azienda e può semplicemente rendere l'offerta meno attraente.

Cosa succede se lasciamo che il cliente mantenga il “single play” quando vince trasformandolo in una “scommessa comp”?

Valore nominale dei voucher Match Play$ 1.000
Partita giocataBaccarat
Anche solo soldi
Con scambio (Y o N)No
Imposte valutate al momento del rilascio (Y o N)
Match play (Y o N)No
Costo percentuale97,655%
Costo in dollari per il casinò$ 976,55

Ora questo è chiaramente più significativo in termini di aumento dei costi. Tuttavia, la domanda a cui davvero bisogna dare una risposta è cosa apprezza di più il potenziale giocatore? Riceverai $ 1000 in buoni che quando vincono vengono ancora presi e così vengono persi, oppure ricevi $ 500 in buoni validi su qualsiasi gioco da tavolo ovunque e quando il giocatore vince è ancora valido per il gioco successivo.

L'inventivo gestore del casinò o direttore marketing potrebbe voler testare il concetto di utilizzare vari valori di “partite giocate”, “partite singole” e “scommesse comp” per stimolare la prova sui loro giochi da tavolo da principiante o potenziali giocatori e vedere i risultati.

La mia scommessa è che lo strumento più efficace non sarà il “match play” fortemente condizionato ma la “scommessa comp” facile da usare.